sos levrieri

Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente

  • FIADAA

    La Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, presentata a Roma il 23 marzo 2012, riunisce per la prima volta le più importanti organizzazioni presenti nel panorama nazionale in un unico grande soggetto capace di funzionare come aggregatore di istanze fondamentali e di costituire un potente fronte comune nelle battaglie ambientaliste e animaliste. Aderendo, le associazioni decidono di fare fronte comune nelle battaglie etiche, ambientali e scientifiche per il rispetto e i diritti degli animali, la tutela dell’ambiente e della biodiversità.
    La Federazione garantisce più forza a tutti i livelli – istituzionale, di comunicazione e sul territorio – all’azione delle singole associazioni ed agisce anche come moltiplicatore di consensi: una unione su obiettivi per dare voce alla stragrande maggioranza degli italiani che vogliono un pianeta vivibile, pulito, sano, solidale per tutte le specie che vi abitano.
    La Federazione si rivolge a tutte le associazioni animaliste e ambientaliste del territorio, nazionali e territoriali, invitandole ad aderire.
    Alla Federazione possono aderire anche le persone fisiche.

  • Che cosa cambia rispetto al passato

    La Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente – un soggetto molto forte dal punto di vista della rappresentatività – pone, per la prima volta, questo Paese davanti ad una nuova realtà che interpreta, anche con azioni concrete, il sentire della maggioranza degli italiani. Una maggioranza che non vuole più essere silenziosa ma finalmente contribuire a determinare, nella maniera più efficace, l’affermarsi di una nuova cultura di rispetto e tutela per gli animali e per l’ambiente.

  • Gli obiettivi

    Tra gli obiettivi tradizionali delle associazioni impegnate nella difesa dei diritti degli animali e nella tutela dell’ambiente, la Federazione persegue la promozione, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e del rispetto degli animali come un obbligo individuale e sociale, di valenza universale, anche per il superamento delle differenze sociali, la tutela delle minoranze ed il superamento della cultura antropocentrica. Inoltre, diffonde una cultura di rispetto verso gli animali e conseguentemente l’abolizione della sperimentazione in vivo sugli animali, l’abolizione dell’utilizzo degli animali nei circhi, la chiusura degli zoo, l’abolizione dell’allevamento, della cattura e dell’uccisione di animali allo scopo di produrne pelli e pellicce, l’abolizione degli allevamenti intensivi e la promozione delle scelte alimentari vegetariane e vegane.
    Un “Patto di scopo” lega le associazioni ambientaliste a quelle animaliste e riguarda il rilancio del tema della conservazione della natura e dell’ecosistema marino, nonché del sistema nazionale delle aree protette, terrestri e marine, con particolare attenzione alla loro mission di tutela della biodiversità; la tutela della fauna selvatica; la caccia e la lotta al bracconaggio, al commercio illegale di fauna e in genere alle illegalità a danno della natura e degli animali; la promozione dell’utilizzo di energie rinnovabili nel rispetto della natura, degli animali e del paesaggio; la promozione di stili di vita etici e sostenibili.

Soci fondatori

  • ENPA

    Ente Nazionale Protezione Animale

  • LAV

    Lega Antivivisezione

  • LeIDAA

    Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente

  • LNDC

    Lega nazionale per la difesa del Cane

  • OIPA

    Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Associazioni federate

  • Aiutiamo Fido

    Associazione attiva nell’adozione e salvataggio di cani in difficoltà

  • Amici Animali Onlus

    L’associazione è attiva in area anconetana e informa sui cani e gatti in cerca di un amico nel territorio provinciale

  • Anita Onlus

    Rifugio per cani abbandonati gestito da volontari

  • Cani & Mici per Amici Onlus

    Associazione amici dei Cani e dei Gatti

  • City Angels

    Volontari di strada d’emergenza al servizio del cittadino

  • Earth

    Associazione per la tutela giuridica della natura e dei diritti animali

  • Eolo a 4 zampe

    Associazione Eolo a 4 zampe Onlus di Lipari, Isole Eolie

  • Gaiaitalia

    Il portale della Natura, degli Animali, della Salute

  • Ombre a 4 zampe

    Ombre a 4 zampe di Villacidro è una delle tre piccole associazioni (un’altra di Pavia e una di Napoli) impegnate per salvare cani e gatti randagi.

  • Noi Animali

    Associazione, attiva nella provincia di Ancona, che si occupa della protezione e cura di cani e gatti

  • SOS Gaia

    SOS Gaia è la Commissione di Lavoro della Ecospirituality Foundation Onlus che opera per la tutela degli animali e per la promozione di una cultura che dia rispetto e dignità alla loro identità morale.

  • Tartamondo Onlus

    Associazione che desidera un mondo con le tartarughe e che aiuta a conoscere e proteggere tutte le tartarughe del mondo.

Associazioni legate da un patto di scopo

  • LAC

    Lega Abolizione Caccia

  • LIPU

    Lega Italiana Protezione Uccelli

  • Marevivo

    Associazione ambientalista nata per tutelare il mare e le sue risorse

  • Pro Natura

    La Federazione Nazionale Pro Natura è la più antica associazione ambientalista italiana

Finalità

Finalità statutarie per le associazioni federate (Ex Art. 2 Statuto)

“La Federazione si propone di creare una nuova coscienza collettiva e di attuare e rendere effettivi i principi di rispetto e cura per la comunità dei viventi in tutti i suoi aspetti, con particolare attenzione verso i soggetti più deboli e indifesi, e di favorire lo sviluppo economico e sociale in armonia con questi principi e con quello valorizzazione dell’ambiente nella sua più ampia accezione e per dare impulso ad ogni forma di sviluppo sostenibile, per tutelare l’integrità dei sistemi ecologici con speciale riguardo alla diversità biologica e alle specie in via di estinzione, per affermare i diritti degli animali e promuovere una cultura antispecista, per favorire, anche attraverso riforme che tutelino e valorizzino l’ambiente il superamento delle diseguaglianze nelle società umane e il miglioramento della qualità della vita, per sostenere concretamente i valori della trasparenza, della democrazia e della convivenza civile, per diffondere una matura e consapevole cultura ambientalista.
Infine, la Federazione attua e promuove ogni iniziativa in linea con i principi del presente Statuto, anche al di fuori dei confini italiani e in ogni sede istituzionale internazionale che si riterrà opportuna, favorendo e promuovendo le proprie finalità anche con la collaborazione di istituzioni e organizzazioni di nazionalità diversa da quella italiana.

Patti di scopo (Ex Art. 13 Statuto)

LAC
“per la promozione, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e del rispetto degli animali; la tutela della fauna selvatica, l’abolizione della caccia e la lotta al bracconaggio; la difesa degli animali e dei loro diritti anche in sede giudiziaria e la promozione di normative nazionali che tutelino questi diritti; la promozione di scelte alimentari vegane; la promozione di azioni sociali e giudiziarie di tutela dei diritti della collettività e di salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità.”

LIPU
“per la tutela della biodiversità, della fauna e dell’ambiente”

PRO NATURA
“per il rilancio del tema della conservazione della natura e dell’ecosistema marino, nonché del sistema nazionale delle aree protette, terrestri e marine, con particolare attenzione alla loro Mission di tutela della biodiversità; tutela della fauna selvatica; lotta al bracconaggio, al commercio illegale di fauna e in genere alle illegalità a danno della natura e degli animali; promozione dell’utilizzo di energie rinnovabili nel rispetto della natura, degli animali e del paesaggio; promozione di stili di vita e consumi etici ed ecostostenibili, nel rispetto della natura e degli animali.”

Nell’ambito di questi principi la Federazione persegue le seguenti finalità

  1. Il miglioramento della qualità della vita dei cittadini, con particolare riferimento alle esigenze delle famiglie e delle fasce più deboli della popolazione, bambini ed anziani, attraverso la diffusione del verde e di servizi dedicati;
  2. La difesa del territorio e la lotta contro il dissesto idrogeologico nell’ottica dello sviluppo sostenibile;
  3. La promozione dello sviluppo sostenibile e la tutela, la gestione e la valorizzazione dell’ambiente nella sua ampia accezione e perciò comprensivo di beni e valori afferenti all’Ecosistema, al Patrimonio culturale, materiale e immateriale, storico, artistico e monumentale ed al Paesaggio, che dovunque nel mondo significano “Italia”;
  4. La promozione, per quanto compatibile con il principio dello sviluppo sostenibile del ricorso a fonti d’energia pulite e rinnovabili;
  5. La conservazione e la difesa della biosfera, attraverso la lotta all’inquinamento e l’abolizione di pratiche impattanti e/o inique;
  6. La diffusione di una cultura di rispetto verso gli animali e conseguentemente l’abolizione della sperimentazione in vivo sugli animali, l’abolizione dell’utilizzo degli animali nei circhi, la chiusura degli zoo, l’abolizione dell’allevamento, della cattura e dell’uccisione di animali allo scopo di produrne pelli e pellicce, l’abolizione degli allevamenti intensivi, della macellazione senza preventivo stordimento e la promozione delle scelte alimentari vegetariane e vegane;
  7. La difesa degli animali e dei loro diritti, anche in sede giudiziaria, e la promozione di normative nazionali e locali che tutelino questi diritti;
  8. La promozione, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e del rispetto degli animali come un obbligo individuale e sociale, di valenza universale, anche per il superamento delle differenze sociali, la tutela delle minoranze ed il superamento della cultura antropocentrica (specismo);
  9. Il rilancio del tema della conservazione della natura e dell’ecosistema marino, nonché del sistema nazionale delle aree protette, terrestri e marine, con particolare attenzione alla loro mission di tutela della biodiversità;
  10. La tutela della fauna selvatica, l’abolizione della caccia e la lotta al bracconaggio, al commercio illegale di fauna e in genere alle illegalità a danno della natura e degli animali;
  11. La promozione di attività di ricerca, comunicazione e sensibilizzazione su temi ambientali e animalisti, anche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché di progetti e programmi di recupero, valorizzazione e tutela di aree di particolare interesse ambientale, culturale e turistico;
  12. La promozione di azioni sociali e giudiziarie di tutela dei diritti della collettività e di salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità;
  13. La promozione di attività con finalità sociali e benefiche in favore di soggetti svantaggiati o in situazione di disagio permanente o temporaneo, connesse con l’oggetto sociale
  14. La creazione di un forte movimento di opinione pubblica volto a promuovere l’amore e il rispetto per gli animali e l’antispecismo, in linea con quanto stabilito dal Trattato di Lisbona dell’Unione europea, che li qualifica come esseri senzienti e impegna l’Ue e gli Stati membri a tener conto delle esigenze in materia di benessere degli animali.
  15. La ricerca di soluzioni ai problemi di sviluppo economico nell’ottica della sostenibilità con iniziative di sensibilizzazione della collettività e la promozione di iniziative che abbiano come scopo la tutela dell’ambiente e della biodiversità, l’integrazione delle culture e delle diversità, salvaguardando le tipicità di ogni popolo;
  16. La promozione di stili di vita etici e sostenibili.”

Ciao