Fostering temporaneo – Affidamento provvisorio di un Levriero in famiglia

Famiglia Foster

Un legame indissolubile tra il Levriero e la famiglia che lo accoglie

Lo scopo di accogliere in casa uno o più Levrieri senza adottarli, è quello di prepararli a condurre una serena vita familiare. Mentre lavorerai insieme a lui, si creerà un legame che durerà fino a dopo l’adozione vera e propria.

Spesso le famiglie affidatarie, facilmente si innamorano del cane che ospitano ma ricordiamo che lui è in una situazione di mutamento e non vede l’ora di accasarsi in modo permanente.

Vedere le cose dal punto di vista del tuo Levriero adottivo, lo aiuterà a superare i primi passi difficoltosi. La casa della famiglia Foster è più scuola che casa. Tu stai valutando se è il cane giusto per la sua prossima famiglia alla quale noi lo affideremo.

Famiglia Foster

Il Levriero adottivo che porterai a casa:

Ricordiamo che il tuo cane adottivo potrebbe non essere mai andato a fare un giro in macchina, per alcuni Levrieri saltare nel retro di un Suv potrebbe essere una prospettiva spaventosa, a volte è impresa impossibile farli salire sul sedile posteriore di un’auto.

Quando si procede al recupero del cane per portarlo in casa Foster, è sconsigliato portare altri cani con se’, se ci si deve concentrare sul Levriero rescue che in quel momento si sente fuori dal suo mondo.

Famiglia Foster

L’inserimento a casa :

Quando devi inserirlo a casa per la prima volta, deve essere tenuto al guinzaglio, l’introduzione in famiglia con altri animali domestici richiede tatto e attenzione, meglio una conoscenza fuori e in territorio neutro.

Si avvicineranno annusandosi, se fuori tutto tace si può procedere all’interno della casa. Se il tuo cane non ha istinto territoriale, si può liberare il nuovo ospite dal guinzaglio.

Lasciare libero il Levriero per capire gli spazi in cui si trova e vagare di stanza in stanza ma sempre tenendolo d’occhio. I maschi spesso saranno inclini a marcare il territorio, un forte NO di solito interrompe il gesto.

Inizialmente se portati in giardino con il cane di casa, meglio attrezzarsi di museruole per capire l’atteggiamento. Mai legarli ad un albero o catene mobili, potrebbero scattare ad alta velocità da bravi levrieri e a fine catena rompersi l’osso del collo.

Se ti viene affidato un Levriero che, come da profilo va d’accordo con i gatti, la prima volta vorranno annusarlo ma se il gatto corre il cane vuole inseguirlo. Urla un NO secco, di solito l’attività si interrompe. In ogni caso è sempre consigliato l’uso della museruola per i primi incontri.

Tutti gli altri piccoli animali domestici dovranno essere protetti tenendoli in gabbia. Volatili o piccoli animali che corrono e svolazzano qua e là, al Levriero sembreranno giochi o prede, potrebbero dare il via a grandi catastofi.

Un Levriero che tenta di afferrare un volatile potrebbe agitarsi a tal punto da spiccare un volo e sbattere contro muri e finistre. Dovrà avere un posto dedicato per mangiare separatamente dagli altri cani di casa, nutrito con cibo adatto e di buona qualità. Durante le tue uscite per lavoro o altro, è consigliato tenere separati i cani di famiglia dal nuovo ospite per evitare cattive sorprese.

Famiglia Foster

Educarli alla vita domestica:

Dovrai insegnare al Levriero che la casa non è un recinto. Per sporcare fuori dovrai accompagnarlo per brevi uscite, complimentarti e elagire premietti quando troverà il suo posto in cui farà i suoi bisogni.

A causa della loro vita sregolata in canile, i Greyhounds ma anche i Galgos che spesso sono detenuti in gran numero nei rifugi, non sempre sapranno segnalare quando devono uscire  per liberarsi dei propri bisogni, spesso associano il guinzaglio alle corse o agli allenamenti, quindi si dovrà osservare tutti i loro comportamenti fino a quando si riuscirà ad interpretare il segnale.

La vita che questi Levrieri hanno condotto, è soprattutto in Kennel e mancano di tante piccole esperienze. La famiglia Foster dovrà impegnarsi ad insegnargli a fare le scale che possono essere superate mettendo una zampa davanti all’altra su uno scalino alla volta, abituarli al suono della tv, del telefono che squilla, finistre che sbattono e molto altro ancora. Ogni tappa raggiunta, verrà premiata con un complimento e un bocconcino goloso.

Famiglia Foster

Conoscere il Levriero che ti è stato affidato:

Parte del lavoro delle famiglie Foster, consiste nel conoscere ogni piccolo dettaglio legato alle vecchie abitudini o intolleranze del Levriero affidato. Toccare orecchie, zampe, coda o altre aree per verificarne la sensibilità o il fastidio, è buona norma per noi esserne a conoscenza.

Il Levriero va lodato se non mostra segnali di aggressività durante queste manovre. E’ comunque buona regola lasciarlo dormire senza essere disturbato e ricordarsi di chiamarlo, soprattutto se sta sognando prima di toccarlo.

Famiglia Foster

Valutare la personalità del Levriero:

Altra cosa importante è osservare e valutare il comportamento del Levriero affidato. Le famiglie adottive si appoggeranno ai nostri consigli per capire qual è il profilo migliore per la loro giusta assegnazione del cane.

Capire se ha un comportamento dominante, il modo in cui gioca con un altro animale, se va d’acoordo con gatti, bambini o adolescenti, sono tutti dettagli importanti.

Un Levriero timido deve imparare a fidarsi di te, la pazienza e la determinazione sono i modi migliori per trattarlo. Il rimprovero con rinforzo negativo è un metodo che non deve essere utilizzato con i Levrieri.

Levrieri adottivi e la loro salute:

Se stai ospitando un Levriero con esigenze speciali, segui attentamente gli ordini del veterinario. Se un cane deve essere condotto per visite specialistiche ed esami clinici, la famiglia Foster dovrà esserne a conoscenza e prendersene cura fino all’adozione definitiva.

Durante questo percorso la famiglia affidaria verrà sempre seguita dall’ Associazione di riferimento per essere consigliata e supportata.

Famiglia Foster

Finalmente una casa definitiva:

La famiglia Foster dovrà essere sincera riguardo tutto ciò che ha osservato per tutto il tempo. Racconterà gli aneddoti divertenti e i problemi riscontrati. Se l’adozione andrà a buon fine, saranno pronti ad aiutare gli adottanti per affidare il Levriero nella sua nuova vita, e elargire consigli poichè loro li hanno aiutati e impostati per fare l’ingresso nelle loro nuove case.

Anche se il cane vi mancherà, vi renderete conto che sta ricevendo amore e le giuste attenzioni per cui lo avete preparato. Essere famiglie Foster, donare amore incondizionato, insegnare ad un Levriero come muovere i primi passi per la sua rinascita è impagabile.


Jolanda Angelica Scopigno © SOS Levrieri