Approccio con un Levriero timoroso

Greyhound

Quando ci avviciniamo ad un Levriero timoroso occorre applicare i seguenti accorgimenti:

  1. Facciamo attenzione al nostro abbigliamento (oggetti o capi che possano preoccupare il cane, come per esempio occhiali o cappello)
  2. Aumentiamo le distanze se il cane non gradisce la nostra vicinanza. Rispettare la sua distanza di sicurezza anche decidendo di non avvicinarsi
  3. Facciamo movimenti lenti ad un ritmo costante
  4. Rispettiamo la distanza di sicurezza del cane, anche decidendo di non avvicinarsi; non guardiamo il cane, fermiamoci, accucciamoci e rimaniamo con una prossemica di 3⁄4
  5. Prestiamo la massima attenzione alla comunicazione del cane
  6. Riduciamo al minimo i movimenti, soprattutto dal punto di vista del gestuale e del posturale
  7. Emettiamo segnali calmanti, come sbadigliare, voltare la testa, strizzare gli occhi
  8. Controlliamo la respirazione
  9. Rispettiamo i tempi del cane: aspettiamo che sia il cane ad avvicinarsi

Salute

Impariamo a capire come leggere l’etichetta del cibo dei nostri cani

Perché i forasacchi sono così pericolosi per i nostri Levrieri

Belli anche fuori… il trucco e parrucco dei cani

L’olfatto del cane: quando la natura sa sorprendere

Colpo di calore ipertermia nei Levrieri come prevenirlo

Perché i Levrieri scavano nelle loro cucce prima di addormentarsi?

Cosa fare quando una vipera morde un cane

Facciamo insieme biscotti fatti in casa per i nostri amati Levrieri

Piante tossiche per il cane: quali sono le più comuni e cosa fare

Lavorare sulla calma con un Levriero

Pulci e zecche nei Levrieri

Dilatazione – torsione gastrica nei Levrieri

Shock anafilattico nei Levrieri

Patologie ortopediche del Levriero

Parassiti intestinali nei Levrieri

Otite esterna nei Levrieri

Cosa fare per proteggere il Levriero dalla Leishmaniosi

L‘importanza dell’igiene orale in un Levriero

Giardia nel Levriero

Forasacchi nel Levriero

Filariosi nel Levriero

Dermatologia nel Levriero

Cura del pelo e muta nei Levrieri

Corn nei cani di razza Greyhound

Cosa fare in caso di avvelenamento di un Levriero

Valutazione dei valori ematici nei Levrieri

Farmaci sedativi o anestetici per i Levrieri

Alimentazione

Impariamo a capire come leggere l’etichetta del cibo dei nostri cani

Integratori naturali per il benessere del Levriero

Facciamo insieme biscotti fatti in casa per i nostri amati Levrieri

Alimenti da non dare mai ai nostri Levrieri

Socializzazione

Le femmine sono meglio dei maschi? Sfatiamo un pregiudizio

I giochi più adatti per i Levrieri – Scopriamolo insieme

Cane e gatto per me pari sono… l’amor vuol libertà

Una casa piccola e un cuore grande

Lavorare sulla calma con un Levriero

Approccio con un Levriero eccitato

Levrieri e bambini

Approccio con Levriero timoroso

Approccio generico a Levriero estraneo

Schemi comunicativi nel Levriero

Inserimento di un Levriero in famiglia

Inserimento di un Levriero in una casa con presenza di gatti

Eliminazioni inappropriate nei Levrieri

Approccio corretto al Levriero

Ansia da separazione per chi adotta un Levriero


SOS Levrieri ODV precisa che: i contenuti inerenti la salute, l’alimentazione, il benessere e la sicurezza del Levriero presenti nel sito Internet, nelle Newsletter e in tutte le comunicazioni dell’Associazione, sono da intendersi semplicemente come consigli o suggerimenti dettati dall’esperienza e considerarli quindi come tali. Le indicazioni riportate pertanto non vogliono e non devono in nessun modo sostituirsi a diagnosi, terapie mediche o farmacologiche che rimangono di esclusiva pertinenza del medico veterinario, per quanto riguarda gli animali e degli Enti nazionali Ministero della Salute ed internazionali Organizzazione Mondiale della Sanità – OMS per quanto riguarda l’uomo. Solo quest’ultimi, quindi, sono e rimangono gli unici soggetti deputati nelle relative competenze a formulare diagnosi, prescrivere farmaci e indicare terapie o proporre diete e/o comportamenti. Per questi motivi SOS Levrieri ODV non si ritiene responsabile per qualsiasi comportamento o pratica derivante o connessa ai suggerimenti espressi nelle nostre comunicazioni che sono e vogliono essere interpretati come buoni suggerimenti di prevenzione e che in qualsiasi caso, come sottolineato, non sostituiscono le indicazioni delle Autorità competenti menzionate che devono essere consultate prima di qualsiasi azione.